I commercianti non sono tenuti in genere a ritirare i prodotti che non risultino difettosi; questo sia durante il periodo delle svendite che durante la stagione normale (la sostituzione di merce acquistata in svendita, che non presenta difetti, è per lo più esclusa espressamente dal venditore). Se lo fanno è solo per cortesia.

Se un prodotto invece risulta diffettoso, valgono le regole sulla garanzia.

Chi desidera usufruire dell'eventuale sostituzione della merce acquistata, fa bene a farsi espressamente confermare tale possibilità dal commerciante sullo scontrino di cassa o sulla fattura, assieme ad eventuali limitazioni come "valido fino al ..." oppure "soltanto con confezione originale".