No, in quanto la legge stabilisce che non si possano applicare spese al pagatore per l’utilizzo di un determinato strumento di pagamento.

Commercianti e liberi professionisti inoltre sono obbligati, pena sanzione, ad accettare carte di credito e di debito (bancomat) quale mezzi di pagamento.