Il periodo di tempo per il quale vanno conservati i documenti dipende dal relativo termine di prescrizione. Esiste un termine di prescrizione – e quindi di conservazione minima dei documenti - ordinario, che è fissato in 10 anni. Questo termine però può variare caso per caso. Prescrizione significa in parole semplici che è scaduto il termine per far valere un proprio diritto.

Il problema assume una sua rilevanza, quando, ad esempio, senza gli originali, non si è in grado di provare l'avvenuto pagamento di una somma in occasione del ricevimento di un sollecito o di una richiesta da parte di qualche ente o società. Di regola, quindi, è molto importante conservare in un luogo sicuro la versione cartacea (questa è sempre da preferire) oppure quella digitale della documentazione che si deve conservare.

Un elenco dettagliato dei vari termini di prescrizione e di conservazione dei documenti è disponibile qui: https://www.consumer.bz.it/it/la-conservazione-dei-documenti